• Un Mondo di possibilità

Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore

Fin dalla scuola media ero innamorata del Canada e della sua cultura aperta e accogliente, così ho iniziato a pensare come potessi sentirmi parte di questa comunità, integrandomi davvero e non essendo solo una turista.

Decido di informarmi per diventare Exchange Student e vengo a conoscenza della possibilità di andare in Québec, dove potevo mettere alla prova due delle lingue che studio a scuola, ovvero francese ed inglese.

Mi hanno tutti supportata fin dal primo istante per realizzare questo sogno, soprattutto mia madre, ma anche i professori si sono immediatamente mobilitati per permettermi di avere le referenze necessarie.

Il giorno della partenza ero molto emozionata, sapevo che questa avventura avrebbe cambiato e segnato la mia vita per sempre.

Non mi aspettavo che sarebbe andata ancora meglio di quanto potessi sperare: in Québec ho lasciato la mia grande e adorata famiglia composta da tutti quelli che mi hanno accolta ed amata dal primo giorno, accettandomi come una di loro, senza mai farmi sentire un'estranea, ma subito un'amica, una figlia ed una sorella.

Anche a scuola, già dal primo giorno, i compagni si sono rivelati molto ospitali, mi hanno aiutata ad ambientarmi e mi hanno accompagnata a lezione; gli insegnanti si sono dimostrati aperti al dialogo e pazienti, sempre pronti a darmi una mano in caso non capissi o mi trovassi in difficoltà. Il rapporto tra studenti e insegnanti è più forte e presente in Québec.

Ricordo di un episodio, in particolare, che mi ha fatto capire di essere veramente parte della famiglia, ossia quando ho preso, per la prima volta, del cibo dal frigorifero senza chiedere il permesso, dopo vari incoraggiamenti da parte dei miei genitori ospitanti.

Prima di tornare in Italia ero triste, ho passato molto tempo con la famiglia e con i compagni di classe, sapevo che mi sarebbero mancati. Al mio rientro in Italia ho ritrovato tutti gli amici che avevo lasciato e soprattutto la mia famiglia italiana e mia sorella, a cui sono mancata moltissimo, anche se cercavano di non farmelo pesare per non nuocere al mio soggiorno. Io non ho mai veramente sentito la mancanza, perché la scuola e la famiglia mi tenevano sempre occupata.

Questa esperienza ha cambiato la mia prospettiva per il futuro: ho capito di volermi trasferire in Canada e vorrei che mia sorella avesse la stessa possibilità che mi è stata offerta, perché possa aprirsi ad una nuova cultura e a una nuova famiglia. Con la mia continuiamo a sentirci quasi ogni giorno, anche solo con un piccolo messaggio per augurarci il buongiorno.

Ora sento di possedere qualcosa in più, un bagaglio culturale arricchito e pieno, una mente aperta ed il cuore diviso tra due vite. Sognavo di trovare un’altra grande famiglia e ci sono riuscita in pieno. Inoltre, ho avuto la soddisfazione di prendere il diploma e partecipare al ballo scolastico.

Consiglio a tutti un Anno Scolastico, perché è dopo Natale che ci sente veramente parte integrante della comunità. Buttatevi, cambierà la vostra vita per sempre e non ve ne pentirete di sicuro. C'è un mondo lì fuori ad aspettarvi, tocca a voi andare ad esplorarlo!

Beatrice L. - Québec

Gallery

Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore
 
Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore
 
Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore
 
Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore
 
Un Anno Scolastico in Québec e due famiglie nel cuore
 

Iscriviti ora

Contattaci

Cataloghi

Testimonianze

Incontri informativi

Ricerca