• Soggiorni linguistici
Un anno come Au Pair: scoprire l'America attraverso la famiglia ospitante

Un anno come Au Pair: scoprire l'America attraverso la famiglia ospitante

L’America è sempre stata il mio sogno fin da piccola.
Un giorno della quinta superiore, una mia cara amica mi ha parlato della possibilità di poter viaggiare e vivere in America per un anno intero. Non ho perso tempo e ho contattato subito Mondo Insieme, l’agenzia di cui mi aveva parlato, infomandomi e leggendo bene le esperienze delle Au Pair negli Stati Uniti. Ed ora eccomi qua in Pennsylvania da quasi otto mesi.

Mi trovo a vivere vicino alla capitale dello stato della Pennsylvania, Harrisburg. Sono in una famiglia composta da papà, mamma e due bimbi maschi (tra qualche settimana avremo un nuovo arrivato). Devo essere sincera, non è come me la aspettavo! L’America è totalmente diversa, non solo dall’Italia, ma anche dall’Europa, è uno Stato da scoprire e comprendere...tutto sommato è un Paesa interessante anche con le sue diversità ed incoerenze.

Fare la ragazza alla pari è davvero un'esperienza unica perché si riesce a scoprire l’America, non come turista, bensì come cittadino, avendo la possibilità di vivere in una famiglia americana. Ci sono stati alti e bassi a causa della mancanza della mia Italia e della famiglia, però riconosco che questa avventura mi ha aiutata, e lo sta facendo tutt’ora, a crescere diventando più forte soprattutto grazie alla possibilità di conoscere una cultura diversa e punti di vista diversi dal mio.
Il primo pensiero che ho avuto atterrando in questo continente è stato: “sono così piccola”...qualsiasi cosa a cui tu possa pensare in America è uguale, ma più in grande, partendo per esempio dalle strade.
Ci si sente un po' spaesati all’inizio, devo essere sincera, però d’altronde basta vedere un qualsiasi film ambientato in America per capire che è tutta un’altra realtà perché sì… l’America è proprio come nei film! Gli scuolabus gialli che fanno scendere i bambini di fronte a casa, il drive-in, il 4 luglio, le grigliate, il cibo, andare a caccia, la musica, le tavole calde, e tutto quello che può venirti in mente, la risposta è “sì, qua c’è”.
Grazie a questa esperienza sono riuscita a viaggiare parecchio nonostante abbia solo 19 anni, ed è per me uno degli aspetti migliori. Inoltre, con i bambini ci si diverte molto e, nonostante qualche capriccio, non posso dire di non sentirmi a casa con loro. La parte migliore è quando ti dicono “I love you” oppure si sbagliano e ti chiamano “mom” oppure “mama”, è un’emozione imparagonabile. Diventi parte della famiglia dove sei ospitata e vieni coinvolta al 100% nella loro vita. Ovviamente non è sempre facile, capita di avere delle discussioni, ma nulla che non si possa chiarire velocemente, continuando così a vivere l'esperienza come Au Pair con un grande sorriso sul volto.

Gaia, Au Pair in Pennsylvania

©2022 Mondo Insieme Srl - All Rights Reserved - P.IVA: 07172080967 - Privacy Policy - Cookie Policy - Credits

Iscriviti ora

Contattaci

Cataloghi

Incontri informativi

Blog

Ricerca