• Soggiorni linguistici

Anno Scolastico all’Estero: i dubbi dei genitori

Scritto da Mondo Insieme Martedì 13 Novembre 2018.

LE RISPOSTE AI PENSIERI COMUNI DI OGNI GENITORE

Anno Scolastico all’Estero: i dubbi dei genitori

Partire per un Anno Scolastico all'Estero è una decisione che coinvolge tutti i membri della famiglia e i genitori, seppur felicissimi per l'opportunità che vivranno i loro figli, hanno qualche timore. Questo articolo aiuterà i genitori dei futuri Exchange Students a rispondere ai loro dubbi. 

1. SICUREZZA

Terrorismo, tsunami, uragani, epidemie… è naturale essere ansiosi riguardo la sicurezza del proprio figlio che vive all’estero. Aiuterà sapere che la sicurezza degli studenti è la priorità principale di ogni scuola e dei partners con cui Mondo Insieme collabora in tutto il mondo. Il nostro impegno per garantire la sicurezza dei nostri studenti per tutta la durata del programma è massimo.

A volte si pensa alle cose in grande, pensando subito al peggio che possa accadere, ma in realtà bisogna sapere come far fronte agli inconvenienti più comuni, come un piccolo furto, che può succedere anche nella propria città natale. Come prevenirlo? Semplicemente con qualche buona abitudine di viaggio, con un pizzico di attenzione in più e con quella maturità che i ragazzi sviluppano automaticamente quando prendono il volo che li porterà nella loro nuova casa. 

Ancora in preda ai timori? Contattaci e parleremo insieme di ogni dubbio.

2. “VACANZA” O VERO STUDIO?

Studiare all’estero potrebbe sembrare una scusa per prendersi tre, cinque o dieci mesi di vacanza, ma in realtà non è così. I ragazzi impareranno nuove nozioni in una lingua diversa, si adatteranno ad una realtà e cultura differenti, rafforzeranno competenze fondamentali e diventeranno "cittadini del mondo". Ritorneranno a casa con un ricco bagaglio di esperienze, più indipendenti, aperti culturalmente e mentalmente, più comunicativi e maturi. 

3. POSSO PERMETTERMI UN PERIODO SCOLASTICO ALL’ESTERO?

cash cent child 1246954

Frequentare un Anno o Semestre di scuola superiore all’estero non è economico, ma sarai sorpreso quando capirai quanto costa realmente. Studiare in una scuola straniera in molti Paesi può essere più conveniente rispetto alla vita da studente in Italia.

Indipendentemente dal programma scelto, Mondo Insieme mette a disposizione borse di studio per incentivare lo scambio di culture, inoltre, per i figli di dipendenti o ex dipendenti pubblici, l'INPS eroga 1.500 borse di studio, sia per Paesi europei che extra-europei.

Abbiamo a disposizione 40 destinazioni tra cui scegliere per intraprendere la strada di Exchange Student, alcune delle quali con un costo della vita più affrontabile, come la Tailandia, l’Europa dell’Est o il Centro e Sud America.

4. NON CONOSCERE NESSUNO NEL PAESE PRESCELTO

Parte del fascino di studiare all’estero per alcuni studenti risiede proprio nell’opportunità di costruirsi un nuovo spazio sociale, indipendente dalle loro vite e il loro cerchio di amicizie a casa. Ciò può, alle volte, risultare preoccupante per coloro che sono più timidi o introversi, ma crearsi nuove amicizie è un grande trampolino di lancio per gli studenti che studiano all’estero, li aiuta a costruire connessioni più profonde con la loro Host Family e imparare di più sulla cultura del Paese prescelto.

I ragazzi poi, in realtà, non sono mai soli! La famiglia ospitante sarà il primo punto di riferimento, saranno supportati a scuola, avranno un rappresentante locale e sia noi di Mondo Insieme che i nostri partners siamo sempre a disposizione per qualsiasi necessità! 

5. NON HO IDEA DI DOVE MIO FIGLIO ANDRÀ A VIVERE

Gli studenti nella maggior parte dei programmi vivranno con una famiglia ospitante, in caso di scelta del programma Boarding School, invece, i ragazzi vivranno nello studentato della scuola.

Per coloro che trascorreranno il proprio Anno o Semestre all’Estero vivendo con una famiglia ospitante, desideriamo rasserenarvi e farvi sapere che molto spesso le famiglie selezionate hanno già ospitato studenti in precedenza. Non solo, tutte le famiglie hanno attraversato un processo di valutazione da parte dei nostri partners per poterle ritenere idonee, così da garantire ai ragazzi un luogo sicuro.

6. E SE SUCCEDE QUALCOSA DI BRUTTO?

allen taylor 709552 unsplash

Questo è il timore di ogni genitore. Non importa dove si trovi il figlio o quanti anni abbia, sarà difficile superare questa paura. Tuttavia, anche se non puoi proteggere tuo figlio da ogni pericolo, ricorda che Mondo Insieme, i nostri partners, le scuole superiori e il governo italiano hanno strutture e protocolli per tutelare i partecipanti al programma e i cittadini all’estero.

Gli studenti sono tenuti ad informare i rappresentanti locali riguardo i loro viaggi al di fuori della loro città ospitante, così da sapere dove si trovano gli studenti in ogni momento. Inoltre i ragazzi sono coperti da un'assicurazione sanitaria e riceveranno ogni cura necessaria in caso di bisogno.

Se qualcosa di serio, come un disastro naturale o disordini civili, dovesse succedere nel Paese ospitante di tuo figlio, l’Ambasciata Italiana provvederà a garantire la sicurezza di tutti i cittadini in quel Paese e anche Mondo Insieme e il proprio partner locale si mobiliteranno in ogni modo possibile per gestire la situazione.

Non dimenticare che nel 21° secolo i sistemi di comunicazione ci danno la possibilità di essere in contatto con i ragazzi 24/7 per ogni bisogno. Esistono innumerevoli sistemi di comunicazione, da Skype a FaceTime per i video o le chiamate, alle apps di messaggistica come WhatsApp e Viber

7. NON È RILEVANTE PER IL FUTURO

E infine, questo è il dubbio secolare: sarà utile per il futuro di mio figlio? Spesso ci si preoccupa di come legare le proprie scelte di vita ad una carriera futura. Fortunatamente, questo non è il problema principale quando si parla di far studiare all’estero il proprio figlio, anzi, lo aiuterà a prendere decisioni più precise sul successivo percorso universitario da intraprendere e lo renderà un candidato di lavoro più qualificato in futuro.

A questo punto, dopo aver analizzato questi punti, ci auguriamo che i tuoi timori siano diminuiti e che tu abbia deciso di andare avanti e lasciare che tuo figlio arricchisca la sua educazione e vita trascorrendo un Anno o Semestre Scolastico all’Estero.

LinkedIn

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Iscriviti ora

Contattaci

Cataloghi

Testimonianze

Incontri informativi

Ricerca